Agile Manifesto

manifestoAgile
Nel 2001 in una località sciistica dello Utah 17 professionisti di spicco nel mondo della programmazione si radunarono per discutere assieme del futuro del mondo software.
Erano stanchi di assistere ad una percentuale sempre crescente di progetti software che fallivano spesso per l’uso di metodologie non adatte al mondo del software come waterfall.

Dall’incontro di queste persone generò una riflessione profonda e limpida: il metodo ingegneristico applicato al software non è detto che funzioni in quanto lo sviluppo software è una attività creativa e non produttiva, richiede l’apporto di knowledge worker e non di operatori, con una forte componente artigianale e di interazione umana.

I principi sono fantastici quando diventano comportamenti, nell’ultima settimana quante volte vi capitato di metterle in pratica questi?

  • Gli individui e le interazioni più che i processi e gli strumenti
  • Il software funzionante più che la documentazione esaustiva
  • La collaborazione col cliente più che la negoziazione dei contratti
  • Rispondere al cambiamento più che seguire un piano